Ovaio Flashcards Preview

AP > Ovaio > Flashcards

Flashcards in Ovaio Deck (17):
1

Istologia ovaio

L'ovaio è formato da 4 strati: epitelio germinale (il + esterno), albuginea (strato connettivale subito sotto), una corticale e da una midollare.

CORTICALE: contiene follicoli + stroma.

ciascun follicolo = 1 cell uovo + epitelio follicolare.

Lo stroma dà origine alle cellule della teca interna ed esterna.

MIDOLLARE: contiene vasi e nervi.

2

Patologie cistiche

CISTI FOLLICOLARE: follicolo che però non si rompe ma continua ad ingrandirsi superando i 5 cm di diametro. Sono abbastanza frequenti e non danno problemi.

CISTI LUTEINICA: cisti color cioccolato che può avere 2 origini:
- un corpo luteo che non regredisce a corpo albicante ma si accumula sangue
- endometriosi (anche cisti multiple, sanguinamento correlato al ciclo)

OVAIO POLICISTICO: patologia della corticale con cisti multiple rivestite da spessa capsula fibrosa che ne impedisce la rottura. Cause genetiche o endocrine (iperplasia surrene, ipertiroidismo, tumori ovarici, sindrome di Stein-Leventhal con anche irsutismo, oligomenorrea, sterilità, obesità).
Causa sterilità.
Micro:
- iperplasia teca interna
- anovulazione --> pochi corpi lutei / albicanti
- follicoli atresici

3

Classificazione tumori ovaio

In base al tessuto di origine:
A. Epitelio di superficie o celomatico
i. Sierosi
ii. Mucinosi
iii. Endometrioidi
iv. A cellule chiare
B. Epitelio germinale
C. Stroma

4

Tumori sierosi

BENIGNI: Cistoadenomi sierosi.
- Uniloculati
- Superficie interna liscia
- Non gettoni di cellule all'interno ma liquido
- Non invasione capsulare
- Cellule ben differenziate
- Talvolta bilaterali

BORDERLINE: Tumore sieroso cistico a bassa malignità.
- Superficie interna non + liscia
- Gettoni papillari di cellule all'interno e nel liquido
- Non invasione capsulare e stromale
- Proliferazione epiteliale atipica + estesa
- Talvolta bilaterali
- Presenza di corpi psammomatosi calcifici
- 60% associati ad impianti peritoneali (invasivi o non, impo DD!)

MALIGNI: AdenoK sierosi.
- Riempimento di tutta la cisti, cavità sovvertita
- Papille soffici
- Invasione capsulare e stromale
- Epitelio da ben differenziato ad anaplastico (GRADING)
- Corpi psammomatosi calcifici (= tiroide)
- Carcinosi peritoneale

5

Tumori mucinosi

BENIGNI: Cistoadenoma mucinoso.
- Contiene cellule mucipare in un unico strato con citoplasma pallido e muco
- Colorazione PAS +

MALIGNI: K mucinoso
- DD tra adenoK primitivo ovaio o MTS da tumore mucinoso di: intestino, appendice, pancreas, vie biliari, cervice. Se cresce espansivo si propende per il primitivo.
- Per dimostrare invasione occorrono prelievi molto ravvicinati
Micro:
- Cellule anaplastiche, infiltrazione stromale
- In assenza di infiltraz. stromale si guarda se ci sono aree papillari complesse (aspetto back to back)
- Possibile origine di Pseudomixomi in peritoneo, che portano aderenze fino al congelamento pelvico

(pseudomixomi originano da K mucinoso in peritoneo oppure adenomucinosi disseminata peritoneale da adenomi)

6

Tumori endometrioidi

Assomigliano a tumori dell'endometrio, hanno associazione con endometriosi nel 40% dei casi, in 1/4 dei casi sono bilaterali. Quasi tutti maligni.

MACRO: proliferazione a gettoni all'interno di una cisti pseudo-capsulare.

MICRO: +/- differenziate. Markers: positive per citocheratine, R per estrogeni e progesterone. Negative per alfa-inibina (positiva invece nei tumori dell'endometrio)

7

Tumori a cellule chiare

Oltre i 50 anni, 10% dei K ovaio. Possono originare da endometriosi.
Mutazioni = all'epidermoide.
MACRO: cisti unilobulare senza sepimenti, cellule giallastre con glicogeno
MICRO: cellule chiare, citoplasma pallido che si colorano con PAS e anche con enzima DIASTASI (DD con K mucinoso che si colora con PAS ma non con PAS-D).

8

Tumore di Brenner

Tumore benigno anche detto Cistoadenofibroma. C'è una crescita dualistica di epitelio (transizionale su più strati come vescica) e stroma (tipo quello ovarico).

9

Tumori germinali ovaio

Derivano da:
- cellule mature: cisti dermoidi (o teratomi cistici maturi)
- cellule immature:
i. tumori indifferenziati:
--> disgerminomi
ii. tumori differenziati:
--> K embrionale
--> Coriocarcinoma
--> Teratoma immaturo

10

Teratoma cistico

MATURO: forma benigna di cisti con all'interno possibile ogni tipo di tessuto (denti, capelli, etc.) che solo nell'1% evolve a maligno. In donne giovani.


IMMATURO: magma di tessuto indifferenziato. Se presente neuroepitelio è una forma molto aggressiva; se presente riproduzione di gozzo tiroideo si parla di struma ovarico. Altre volte carcinoidi con sindromi paraneoplastiche.

11

Disgerminoma

Tumore maligno derivante da cellule germinali indifferenziate, con stroma fatto di linfociti.

12

Tumore del sacco vitellino o Yolk sac tumor

Tumore da residui di tessuto extraembrionario. Colpisce bambini e donne giovani,
Strutture strane con vaso all'interno e cellule attorno a raggiera --> corpi di Schiller-Duval.
Depositi eosinofili detti globuli ialini.
Diagnosi facile con questi 2 elementi.

13

Tumori dello stroma gonadico

- cellule della teca granulosa interna ed esterna
- tecomi / fibromi / fibrotecomi
- tumori delle cellule di Leydig / Sertoli

14

Tumori della teca e della granulosa

Dell'età post-menopausale.

Caratteristici i corpi di Call-Exner --> cellule in strutture rotondeggianti con stroma dentro.

Produzione estrogeni.

15

Tecomi / Fibromi / Fibrotecomi

Origine da fibroblasti o da cellule fusiformi o da entrambi, o sviluppo nelle cellule luteinizzate.
Crescita solida, rotondeggiante e consistenza duro-elastica.

Diagnosi: Triade sintomatologica di Meigs (ascite, idrotorace dx, tumore benigno ovarico)

16

Tumori di Sertoli-Leydig

Cellule tipiche del testicolo che in piccole quantità sono presenti anche nell'ovaio, ma qui sono troppo numerose.
Lesione simil amartomatosa con anche altri tessuti dentro come cartilagine o altro.
Si parla di androblastoma (benigno).

17

PID

Pelvic Inflammatory Disease.
Causata da infiammazione/infezione della pelvi, ossia dei genitali femminili che qui risiedono (NO nell'uomo!).

Patogeni: Chlamydia, CMV, Garderella, Haemophilus, Streptococco, Neisseria Gonorrhoeae, Mycoplasma genitalium.

Picco in donne giovani sessualmente attive a causa della trasmissione dei germi --> predisponenti cambio di partner recente, uso di dispositivi intrauterini tipo spirale, mancato uso di metodi di barriera.

Può risolversi con restitutio ad integrum o cronicizzare dando aderenze --> anse intestinali pizzicate --> dolore.